Tipologia:
Sito di interesse




Due semplici blocchi di pietra posti ai lati di una strada lastricata in passato con ciottoli di fiume per vietare il transito dei carri nel tratto pedonale, divennero per i contadini di Matera dei veri e propri notai, testimoni di contratti di vendite o di prestiti che si concludevano con una stretta di mano, alla presenza di un uomo detto “guastatore di croci” che faceva da garante. Si racconta di un uomo che un giorno stanco di accudire il padre lo caricò sulle spalle per portarlo nella Casa della Carità per i poveri vecchi di Sant’Agostino. Giunto ai due pezzoni volle riposarsi e così padre e figlio si sedettero uno di fronte all’altro. Il padre sembrò essere pensieroso e al figlio che gli chiese di conoscerne il motivo rispose che anche lui quando era giovane, stanco di accudire il padre a casa, volle scaricarlo nella stessa casa di riposo per anziani. Il figlio turbato dalla risposta del padre, pensando alla ciclicità degli eventi nel corso della vita, rimise il padre sulle spalle e lo riportò a casa. In ricordo di questa storia vera, lo scultore materano Nicola Morelli volle realizzare la statua in bronzo che mostra l’uomo anziano seduto su un pezzone.


Piazza Vittorio Veneto 75100 Matera





Accessibilità:



Biglietto di ingresso:



Note:




Titolarità: